Brew the PlanetSeguici su Facebook

Bottiglie per birra

Bottiglie per la birra

Le bottiglie adatte a contenere la birra ormai si trovano dovunque, l'unica cosa che possiamo fare e renderle uniche, personalizzandole. Sotto degli esempi di personalizzazione usando il nostro marchio. Quando comprate delle bottiglie dovete tenere conto del vostro consumo di birra, in modo da prendere il formato per voi più conveniente, sia per quello che riguarda il consumo che la conservazione. Ad esempio, se siete dei grandi consumatori di birra è inutile che prendiate delle bottiglie da 33 cl che vi costeranno di più, vi complicheranno la fase di imbottigliamento con un numero alto di bottiglie per cotta quando poi per soddisfare il vostro bisogno dovrete aprirne tre per volta. Optate direttamente per delle bottiglie da 75 cl o da un litro. A titolo di informazione, la CEE ha uniformato le capacità delle bottiglie nei seguenti formati espressi in cc (centimetri cubici: 10 cc = 1 cl): 100, 250, 350, 375, 500, 700, 750, 1000, 1500, 2000, 5000. Anche se non standard esistono bottiglie fino a 20 litri ma sono pochissimo diffuse.

Bottiglia per birra Bottiglia per birra Bottiglia per birra Bottiglia per birra

Birra personalizzata per tappo a corona con il marchio brewtheplanet!!

Doppia etichetta, sul corpo e sul collo della bottiglia. Chiusura con tappo a corona.

Formato più grande con doppia etichetta. Chiusura con tappo a corona.

Le due bottiglie con etichettatura differente messe a confronto. Chiusura con tappo a corona.

Se siete bravi con il computer e avete una stampante a colori potete veramente fare miracoli. Le etichette sono state stampate su carta normale da fotocopiatrice da 80gr/mq e incollate con della colla vinilica diluita. Si attaccano facilmente e altrettanto facilmente si staccano quando dovrete pulire le bottiglie. In alternativa disponendo di una fresa al diamante e di un trapano/fresa da obbista potete direttamente fare delle scritte sul vetro (che se ne siete capaci da un ulteriore tocco "artistico" alle vostre bottiglie di birra). Di seguito i sistemi di chiusura più usati nell'ambito della birra.

Colore delle bottiglie per imbottigliare la birra

Se ne trovano di vetro marrone o verde, in ogni caso scuro per proteggere il contenuto dai raggi solari.

Chiusura con tappo a corona

Bottiglia con tappo a corona per birra Bottiglia con tappo a corona per birra Bottiglia con tappo a corona per birra

Il tappo è costituito da una capsula metallica, che tramite una macchina tappatrice, che lo deforma meccanicamente in modo opportuno, si aggrappa alla bocca della bottiglia (opportunamente progettata per questo scopo) e una sottile guarnizione di plastica, situata sotto la parte metallica interna a contatto con la parte superiore della bottiglia che consente la tenuta stagna. Oltre a fungere da semplice ed economica chiusura ermetica, il tappo a corona viene utilizzato come blocco aggiuntivo del sottostante tappo di sughero al posto della grappetta di filo metallico, per prodotti fortemente gassosi.
Esistono commercialmente due tipi di tappi a corona, quello da 26mm, il più utilizzato in assoluto e quello da 29 mm che viene usato nelle bottiglie grandi. In genere i tappi a corona moderni hanno 21 denti. Il tappo a corona è anche utilizzato quale veicolo pubblicitario, infatti in genere è stampato con marchi e scritte varie. Costituisce anche oggetto da collezione.
Un po' di storia: Il tappo a corona (così detto per la forma che ricorda la corona sulla testa di un re) fu brevettato nel 1892 a Baltimora da William Painter che poi fondò la compagna Crown Holdings Incorporated. In origine avena 24 dentellature ed un'altezza di 6,75 mm. Da allora è trascorso più di un secolo e l'invenzione originale ha subito delle modifiche, dovute principalmente alle migliorie di ordine tecnico dovute all'uso di nuovi materiali come i materieli plastici usati al posto del sughero come guarnizione di tenuta. Fra l'altro negli anni sessanta le dentellature sono diventate 21 e l'altezza totale del tappo è stata ridotta a 6mm.

Particolare della guarnizione interna di un tappo a corona. Una volta applicato il tappo questa guarnizione assicura la tenuta nell'interfaccia fra tappo e bottiglia sigillando ermeticamente la nostra birra.

Tappo corona - particolere della guarnizione

 

Chiusura con tappo meccanico (tappo con staffa di tipo riciclabile)

Chiusura delle bottiglie di birra a staffa Chiusura delle bottiglie di birra a staffa Chiusura delle bottiglie di birra a staffa

Questo tipo di chiusura è riutilizzabile per molto tempo, avendo l'accortezza, di tanto in tanto, di cambiare la guarnizione di gomma a contatto con il vetro. E' praticamente eterno. Per contro questo tipo di bottiglia è più costoso, tuttavia non occorre nessuna macchina per l'imbottigliatura e non si producono rifiuti di nessun genere.

Etichetta della bottiglia di birra / personalizzazione

E' la parte più giocosa della produzione della birra casalinga, noi non dobbiamo ottemperare agli obblighi di legge come chi produce per vendere, possiamo scrivere veramente di tutto, sempre rispettando alcune regole come ad esempio non utilizzare, per correttezza, marchi di altri. Le etichette possono essere cartacee oppure si possono usare metodo più artigianali per "marcare" le bottiglie, specie nel caso che siano di tipo riutilizzabile (con il tappo a staffa) come ad esempio fresarle con una fresa da vetro al diamante e un minitrapano ad alto numero di giri. La fresatura, per sua natura è indelebile, quindi durante questa fase non è possibile commettere errori. Guardate il seguente video:

In questo video viene mostrato come fresare una bottiglia con un trapano ad alto numero di giri e una fresa cilindrica al diamante.

 

     
  Versione Stampabile
Pericolo connessi alla produzione della birra fatta in casa Pericoli: leggere le avvertenze