Brew the PlanetSeguici su Facebook

Agitatore starter birra - prima versione

Premessa

In questa pagina presentiamo un lavoro veramente ben riuscito, si tratta di un agitatore per lo starter (soluzione di estratto di malto e lievito). Si tratta di un agitatore magnetico, ovvero il motore principale, costituito da una ventola per computer è collegato magneticamente all'elemento agitante vero e proprio che è costituito da un oggetto di lega di ferro (in questo caso acciaio inossidabile).

Materiale necessario:

 

Procedimento

Prima di tutto ci siamo procurati un magnete di piccole dimensioni, ma molto potente. Abbiamo guardato nel cassetto delle cose da demolire e abbiamo trovato un vecchio hard-disk da computer non più funzionante. L'abbiamo smontato e abbiamo ricavato il magnete che serve per muovere le testine.

Nelle foto a fianco l'hard-disk da cui abbiamo estratto il magnete. In alternativa ci sono siti su internet che vendono magneti di molte dimensioni e forme diverse.

Agitatore lievito: magnete Agitatore lievito: magnete

 

A questo punto abbiamo staccato con un paio di pinze il magnete vero e proprio sal suo supporto (in genere è incollato al supporto) e l'abbiamo posizionato sulla ventola con della colla tipo bostik.

Greffetta piegata e magnete

 

Magnete che incolleremo alla ventola e graffetta piegata (in acciaio inox) che abbiamo usato per l'agitatore da introdurre nel recipiente contenente lo starter.

Ventola parte inferiore

 

Ventola fotografata sotto, in cui si vedono le viti originali che la tenevano fissata che abbiamo impiegato come distanziali per regolare l'altezza della ventola nella scatola in cui verrà collocata.

Ventola con magnete fissato

 

Incollaggio del magnete sulla ventola.

Contenitore per il lievito in vetro pirex

 

Contenitore dove metteremo lo starter. Sul fondo è possibile notare la graffetta di acciaio inossidabile ripiegata che funge da agitatore.

Assemblaggio della scatolo di legno

 

Costruzione della scatola di legno che conterrà la ventola e fungerà da supporto per il contenitore dello starter.

Coperchio di plexiglass

 

Per la chiusura superiore abbiamo scelto il coperchio di plexiglas di una custodia per CD musicali. Il plexiglass è stato sagomato con una levigatrice. Si può in altenativa usare una mola. I fori per le viti sono stati fatti con una piccola punta conica abrasiva e un minitrapano.

Scatola in legno finita

 

La scatola di legno è finita, il coperchio anche. Ora, per dare un tocco di professionalità e rendere il legno della scatola impermeabile abbiamo deciso di verniciarla con della vernice sintetica. Si nota di fianco il forellino che abbiamo fatto (con un minitrapano) per far passare i fili di collegamento della ventola, che poi andranno collegati ad un alimentatore da 5 Volt.

Agitatore completamente assemblato

 

In questa foto si vede l'agitatore finito, completo di coperchio di plexiglass dal quale si può vedere la ventola e controllarne il corretto funzionamento. Per fissare il coperchio e non incrinare il plexiglass sono state usate delle rondelle, interposte fra vite e plexiglass per distribuire la pressione che esercita la vite. Per posizionare correttamante la ventola sono state usate delle viti che fungono da distanziale fra la ventola e il coperchio in plexiglass e il fondo.

Agitatore completamente assemblato

 

Il nostro agitatore finito con la scatola di legno verniciata di bianco, per evitare che il legno possa assorbire liquidi o possa sporcarsi. Il legno non verniciato è troppo poroso, assorbe sporco e non è possibile pulirlo.

     
  Versione Stampabile
Pericolo connessi alla produzione della birra fatta in casa Pericoli: leggere le avvertenze